Il Corpo Narrante

Be Scenic.
Be Authentic.
Be Free.

Il Corpo Narrante è una bolla artistica, uno spazio e un tempo in cui ricercare e sperimentare il proprio essere scenico.

E’ un viaggio personale durante il quale ognuno trova la propria Melodia per aprirsi sicuro e flessibile al mondo.

E’ uno spazio d’intimità con se stessi, un tempo segreto di apertura all’altro in cui la persona sviluppa il suo potenziale umano e artistico.

Il cuore di questo percorso è l’Autenticità.

In scena porti la tua verità secondo l’idea rivoluzionaria di Teatro Povero di Grotowski, secondo il quale l’attore, spoglio e vulnerabile, presenta se stesso e la sua relazione con il pubblico.

16 Ottobre
13 Novembre
8 Dicembre
8 Gennaio
12 Febbraio
5 Marzo
9 Aprile
6 Maggio
7 Maggio (Spettacolo)

Percorso Formativo Annuale di Teatro Fisico con Spettacolo Finale a cura di Serena Ballarin.

Una bolla artistica aperta a ballerini e ricercatori, uno spazio e un tempo in cui sperimentare il proprio essere scenico e trovare la propria Melodia.

Via Maestri del Lavoro 42/g – Fornace Zarattini (RA)
iscrizione al primo appuntamento entro il 30/09/2016

A chi è rivolto?

Il laboratorio è aperto a Curiosi, Avventurieri, Sognatori, Coraggiosi,
Danzatori (di qualsiasi disciplina), Attori, Rivoluzionari,
Ricercatori di Libertà e Bellezza.

Cosa si fa?

1. Ascolto

la medicina più potente del mondo.

Tecniche di Respirazione.

Tecniche di Visualizzazione.

2. Consapevolezza

Momenti di scrittura creativa.

Esercizi di auto-allenamento.

Momenti di feedback di gruppo sul lavoro appena svolto, per raccogliere e condividere emozioni, difficoltà, scoperte ed elaborare di conseguenza nuove prospettive e la presa di coscienza di aspetti di sé.

3. Improvvisazioni

Improvvisazioni individuali, di coppia e di gruppo con l’utilizzo di corpo e voce.

Elaborazione di un linguaggio gestuale, parole, testi, movimenti che contribuiscono a creare il bagaglio da portare in scena.

In altri termini questo è il processo creativo che si mette in atto durante il laboratorio.

4. Contenuti tecnici ed espressivi del movimento

La qualità del movimento attraverso esercizi metaforici, ossia lavoro sulle intenzionalità del gesto. La comunicazione e l’espressione delle emozioni attraverso il corpo e le sue dinamiche.

Esercizi di Floorwork e Contact per accorciare le distanze e “danzare in relazione”.

Esercizi corali per la creazione di scene di gruppo in cui si sviluppa un sentire comune.

Quando e dove?

Il corpo narrante offre 3 formule

1. Stage formativo

di una giornata di 8 ore in qualsiasi luogo/scuola/sala.

2. Percorso Formativo

di almeno 4 Incontri ciascuno del quale avrà una durata giornaliera di 8 ore in qualsiasi luogo/scuola/sala.

La durata del laboratorio è studiata per garantire la dilatazione temporale necessaria per un lavoro significativo di apertura e crescita inerente la presenza scenica.

L’obiettivo del percorso non è la creazione di uno spettacolo ma la crescita del potenziale umano e artistico della persona.

3. “SottoPelle” : Percorso Formativo Annuale 2016-2017

articolato in un appuntamento mensile (9 appuntamenti domenicali : 10-13. Pausa pranzo. 14-19.), per un totale di 72 ore a iniziare dal 25 Settembre 2016.

“SottoPelle” intende portare in scena al termine del percorso, quindi nel mese di giugno uno spettacolo di fine laboratorio. La messa in scena non è l’unico obiettivo del percorso formativo ma è senz’altro un modo per valorizzare un lavoro artistico e metterlo a servizio della società.

SottoPelle inizia con il primo appuntamento il 16 Ottobre 2016, con una giornata della durata di 8 ore. La giornata formativa è aperta a chiunque volesse provare al costo di 50 euro. Considero la giornata già un’occasione di lavoro per lo spettacolo di fine laboratorio.

Approfondimenti